Corruzione, maxi operazione in provincia di Massa Carrara. Coinvolto anche Giudice

Sito Ufficiale della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Massa

Terremoto nelle istituzioni locali: le accuse alle otto persone arrestate

Massa Carrara, 7 dicembre 2020 – E’ scattata all’alba una maxi operazione dei carabinieri in provincia di Massa Carrara. L’operazione è coordinata dalla procura di Massa. Corruzione è una delle principali accuse per gestori di cooperative e alcuni rappresentanti pubblici. Risultano ai domiciliari il sindaco di Villafranca in Lunigiana Filippo Bellesi e Rosa Russo, giudice onorario presso il Tribunale dei Minori di Firenze.

Sono indagati il presidente del consiglio comunale di Massa Stefano Benedetti e il sindaco di Montignoso Gianni Lorenzetti. Secondo le accuse della procura avrebbero favorito una cooperativa che opera nel campo dell’accoglienza di minori e famiglie disagiate, la Serinper. Avrebbero dato dei vantaggi indebiti alla comunità. In cambio i vertici della comunità avrebbero in vario modo favorito le istituzioni, in particolare con l’assunzione in cooperativa di persone “segnalate”. 

La Serinper gestisce in provincia di Massa Carrara diverse strutture. Sulla Serinper gli amministratori pubblici, secondo le ipotesi di reato, avrebbero chiuso un occhio. E così la cooperativa avrebbe inserito nelle strutture più minori di quanti poteva contenerne. Le condizioni dei ragazzi, dicono i carabinieri, erano al limite tra pasti scadenti, letti ricavati in giacigli di fortuna e punizioni anche corporali

rif: https://www.lanazione.it/massa-carrara/cronaca/corruzione-maxi-operazione-in-provincia-di-massa-carrara-coinvolti-anche-sindaci-1.5790312

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *