Tribunale fallimentare di Perugia, l’inchiesta si allarga

Nel mirino dei pm fiorentini 8 anni di incarichi | Sentite già decine di professionisti

Si allarga l’inchiesta condotta dalla Procura di Firenze sui presunti illeciti compiuti al Tribunale fallimentare di Perugia. Un’inchiesta che vede tra gli indagati anche il presidente della sezione fallimentare del tribunale civile di Perugia, Umberto Rana, due commercialisti, un consulente del lavoro e un avvocato.

L’indagine sarebbe partita da un filone dell’inchiesta, condotta sempre dalla Procura fiorentina, sull’attività della pm Duchini nell’ambito delle vicende che hanno coinvolto la famiglia Colaiacovo.


Inchiesta di Firenze, indagati Duchini e Colaiacovo


In particolare, secondo quanto si è appreso, i pm starebbero verificando le spese per il concordato della Fc Gold.Ma nel mirino dei pm fiorentini ci sarebbero almeno 8 anni di attività del Tribunale fallimentare di Perugia e del presidente Rana, da una procedura del 2012 sino ad una risalente allo scorso luglio.

Secondo la Procura fiorentina ci sarebbero state irregolarità nell’affidamento di procedure concorsuali a professionisti, in violazione del principio di rotazione degli incarichi. Inoltre, alcuni provvedimenti sarebbero stati preventivamente concordati con alcuni dei professionisti interessati. Da qui l’inchiesta per corruzione in atti giudiziari.

Numeroso il materiale sequestrato negli uffici ed anche nelle abitazioni degli indagati. Così come decine sono stati i professionisti ascoltati dagli inquirenti in soli due giorni, per un’inchiesta che quindi sembra destinata ad allargarsi.

rif: https://tuttoggi.info/tribunale-fallimentare-di-perugia-linchiesta-si-allarga/539579/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *