Repubblica: Banca Etruria, Boschi indagato. Il pm Rossi di Arezzo a Casini: “Non ho nascosto nulla”

l procuratore che sta indagando sulla vicenda accusato di omissione sulle indagini a carico del padre della sottosegretaria. La replica in una lettera a Casini: “Ho risposto a tutte le domande senza alcuna omissione”, e allega il verbale. E il presidente della Commissione gli dà ragione: “Ha chiarito tutto”.

ll pm Rossi nel corso dell'audizione davanti alla Commissione Banche di giovedì scorso

ROMA – Procura di Arezzo nella tempesta dopo che è emerso che Pierluigi Boschi, padre del sottosegretario Maria Elena, è iscritto nel registro degli indagati per la vendita delle obbligazioni subordinate alla clientela retail di Banca Etruria. Il procuratore Roberto Rossi, che viene accusato da diversi componenti della Commissione d’inchiesta sulle banche di aver omesso parte della verità, ha scritto in queste ore una lettera al presidente della Commissione Pier Ferdinando Casini per smentire di aver nascosto informazioni rilevanti.

rif:https://www.repubblica.it/economia/2017/12/04/news/banca_etruria_pierluigi_rossi_e_indagato_il_pm_di_arezzo_e_il_pd_nella_tempesta-182986583/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *