Inchiesta sui giudici corrotti, il PM: «Rimangano agli arresti per altri 3 mesi»

La procura di Lecce ha chiesto che vengano prorogate di tre mesi le misure cautelari nei confronti dei magistrati Michele Nardi e Antonio Savasta e dell’ispettore di polizia Vincenzo Di Chiaro, coinvolti nell’inchiesta su presunti procedimenti giudiziari pilotati in cambio di favori.

La decisione spetterà al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce.

Intanto prosegue l’incidente probatorio che da settimane si sta svolgendo nel Palazzo di Giustizia di Lecce per cristallizzare le dichiarazioni degli indagati fornite durante gli interrogatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *