I pizzini choc di Palamara: “Quel processo va ritardato”

Sequestrate nell’ufficio del magistrato le richieste di mediazione per rallentare inchieste e sentenze. Lui replica: “Mai illeciti. Consigli a un’amica accusata di bancarotta. Uno l’ho ricevuto allo stadio”

A volte basta un foglio, uno solo, per raccontare una catastrofe altrimenti tratteggiata da decine e decine di ore di intercettazioni ambientali registrate da uno potente spyware come il Trojan, da centinaia di pagine di verbali, dalle incomprensibili alchimie per addetti degli interna corporis del Csm. Ebbene, quel foglio, la Lettera Scarlatta di questa inchiesta della Procura Perugia che da palla di neve si è fatta valanga, se lo sono ritrovati per le mani i militari del Gico.

Rif:https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2019/07/02/news/luca_palamara_csm_inchiesta_procura_perugia_pizzini-230193367/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *