Giudice di Imperia Pasquale Longarini interrogato dal gup: fu arrestato nel 2017

“Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità è punito con la reclusione da sei anni a dieci anni e sei mesi”.

E’ la sintesi del reato di “induzione indebita” contestato all’ex procuratore capo facente funzioni di Aosta Pasquale Longarini, ora trasferito al Tribunale di Imperia, dove ricopre l’incarico di giudice.

L’indagato, che ha sempre professato l’estraneità ai fatti contestati, era stato arrestato ai domiciliari nel gennaio 2017, poi venne rilasciato e imputato insieme ad altre due persone nel processo con rito abbreviato.

Rif: https://www.ligurianotizie.it/giudice-di-imperia-pasquale-longarini-interrogato-dal-gup-fu-arrestato-nel-2017/2018/10/26/314928/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *