Arresto magistrato: Rizzuto coinvolto anche in questa indagine. (Marco Petrini)

Ottavio Rizzuto

CROTONE – Il presidente della Banca di credito cooperativo del crotonese Ottavio Rizzuto, arrestato questa mattina nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Catanzaro, denominata Thomas, insieme al cardiologo Alfonso Sestito e all’imprenditore Rosario Le Rose, tutti di Cutro, con le accuse a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, abuso d’ufficio, traffico di influenze illecite, è indagato anche in un’altra inchiesta della Procura di Salerno, nome in codice Genesi, che ha portato all’arresto, per corruzione in atti giudiziari, del magistrato di Catanzaro Marco Petrini, presidente della terza sezione civile della Corte d’appello di Catanzaro e della Commissione provinciale tributaria del capoluogo calabrese. Con lui in carcere sono finiti: Emilio Santoro detto Mario, medico in pensione e dirigente dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza; Luigi Falzetta, di Crucoli; Giuseppe Tursi Prato, ex consigliere regionale della Calabria; l’avvocato del foro di Catanzaro Francesco Saraco; Vincenzo Arcuri e Giuseppe Caligiuri, entrambi di Cariati. Agli arresti domiciliari è finita l’avvocato Maria Tassone detta Marzia.

Secondo quanto emerge dalle indagini il medico in pensione Santoro, in alcuni casi insieme a Falzetta, avrebbe elargito somme di denaro ma anche soggiorni gratuiti in alberghi di lusso, prodotti alimentari e champagne al giudice Petrini per aggiustare sentenze. Come quella che portato alla condanna in primo grado dell’ex consigliere regionale Tursi Prato in conseguenza della quale il politico ha perso il vitalizio. Rizzuto, in una occasione, avrebbe approntato tramite l’istituto di credito alcune somme di denaro prelevate da Santoro per essere consegnate a Petrini.

Rif:https://www.ilcrotonese.it/arresto-magistrato-rizzuto-coinvolto-anche-in-questa-indagine-i-nomi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *